Diverticolosi del colon

Diverticolosi del colon

Diverticolosi del Colon

Si definisce diverticolosi del colon la presenza di una o più sacche simili a palloncini (diverticoli), di solito nell’intestino crasso (colon).

  • Si ritiene che lo sviluppo di diverticoli sia causato dallo strato muscolare dell’intestino.
  • In genere i diverticoli non danno luogo a sintomi, ma, in alcuni casi, si infiammano o sanguinano, determinando la presenza di sangue nelle feci o sanguinamento rettale.
  • Solitamente la diagnosi viene confermata mediante colonscopia, clistere baritato, tomografia computerizzata (TC) o endoscopia con videocapsula.
  • Il trattamento prevede una dieta ad alto tenore di fibre e la somministrazione di sostanze volumizzanti le feci, ma in certi casi si verifica sanguinamento che deve essere trattato con colonscopia o anche chirurgicamente.

I diverticoli nel colon si verificano quando si sviluppa un difetto nello spesso strato muscolare mediano dell’intestino. Gli strati sottili interni dell’intestino protrudono attraverso il difetto creando una piccola sacca. I diverticoli di norma non provocano alcun problema, ma talvolta si infiammano o sanguinano.

Questi possono svilupparsi ovunque nell’intestino crasso, ma sono più frequenti nel colon sigmoideo, che è l’ultima parte dell’intestino crasso, prima del retto. I diverticoli hanno un diametro che varia da circa 0,25 centimetri a oltre 2,5 centimetri. Sono rari prima dei 40 anni, ma la loro incidenza aumenta rapidamente negli anni successivi. La maggior parte delle persone di oltre 80 anni presenta molti diverticoli. I diverticoli giganti, rari, hanno un diametro di circa 4 centimetri. Un soggetto può avere un singolo diverticolo gigante.

Cause

Si ritiene che lo sviluppo di diverticoli sia causato da spasmi dello strato muscolare dell’intestino. Non si conosce la causa di questi spasmi intestinali, ma possono essere collegati a una dieta povera di fibre o ricca di carne rossa. La pressione che questi spasmi esercitano sulla parete intestinale provoca dilatazione della parete in un punto di minore resistenza, solitamente in prossimità dell’ingresso di un’arteria nello strato muscolare dell’intestino crasso. Un aumento di spessore dello strato muscolare è di comune riscontro nel colon sigmoideo dei soggetti con diverticolosi.

Sintomi

I diverticoli non sono pericolosi. In realtà, la maggior parte dei soggetti è asintomatica. Tuttavia, la diverticolosi può talvolta causare crampi dolorosi inspiegabili o disturbi dell’evacuazione.

Complicanze della diverticolosi

Le complicanze della diverticolosi sono più comuni nei fumatori, negli obesi, o persone con un regime alimentare a basso contenuto di fibre o che usano farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS).

Le complicanze più comuni sono

  • Diverticolite
  • Sanguinamento gastrointestinale

La diverticolite è un’infiammazione e/o infezione di un diverticolo, che provoca dolore addominale e può risultare in una raccolta di pus (ascesso) attorno al diverticolo infiammato. Se nel diverticolo si crea un foro (perforazione), liquidi e batteri possono fuoriuscire nell’addome e causare una condizione molto grave chiamata peritonite.

Un diverticolo può sanguinare nell’intestino. Il sanguinamento è indolore ma può essere intenso e determinare il passaggio di sangue attraverso il retto (vedere Emorragia gastrointestinale). La maggior parte degli episodi emorragici si risolve spontaneamente. Tuttavia, in alcune persone i medici devono intervenire con un’endoscopia o chirurgicamente per fermare l’emorragia. Il sanguinamento può essere abbastanza serio da richiedere una trasfusione di sangue.

Diagnosi

Si sospetta una diverticolosi in presenza di sintomi come crampi dolorosi inspiegabili, disturbi dell’evacuazione o sanguinamento rettale indolore, soprattutto nell’anziano.

La diagnosi di diverticolosi di solito viene confermata dall’esame dell’intestino crasso mediante una sonda di esplorazione flessibile (colonscopia) o talvolta una TC dell’addome. Se il paziente lamenta dolore addominale grave, i medici di norma preferiscono la TC, in modo da evitare di lacerare l’intestino infiammato.

Se è presente sangue nelle feci, la colonscopia è, in genere, il sistema migliore per stabilirne la causa. Tuttavia, nei pazienti con emorragie gravi può essere necessaria l’angio-TC o la scintigrafia con radionuclidi eseguita dopo un’iniezione endovenosa di globuli rossi marcati per determinare l’origine del sanguinamento.

Terapia

La diverticolite lieve può essere trattata a casa con:

  • Riposo
  • Una dieta speciale: per alcuni giorni, completamente liquida (brodo, succo di frutta o acqua) e successivamente aggiungendo cibi teneri come uova, verdure cotte o yogurt
  • Farmaci analgesici
  • Talvolta antibiotici

Se i sintomi sono più gravi, può essere necessario rimanere in ospedale per il trattamento, che può prevedere:

  • Liquidi e antibiotici per via endovenosa
  • Farmaci analgesici
  • Riposo a letto
  • Digiuno fino alla scomparsa dei sintomi
  • Talvolta, drenaggio di un’infezione con raccolta di pus (ascesso) inserendo un ago attraverso la pelle

Nei seguenti casi, può essere necessario un trattamento chirurgico d’emergenza:

  • I sintomi non migliorano o peggiorano
  • Dolore, dolorabilità e febbre aumentano
  • Blocco intestinale
  • Lacerazione intestinale che provoca un’infezione della mucosa addominale (peritonite)
  • Presenza di un ascesso che deve essere drenato

Il medico rimuove la parte rotta (lacerata) dell’intestino e ricongiunge i due monconi intestinali oppure esegue una colostomia temporanea, vale a dire un’apertura chirurgica nell’addome da cui fuoriesce un’estremità dell’intestino. Durante il processo di guarigione, le feci vengono evacuate nella sacca colostomica.

Anche una fistola può essere trattata chirurgicamente.

Diverse settimane dopo il miglioramento delle condizioni del paziente i medici di solito eseguono una colonscopia (esame del colon che prevede l’inserimento nel retto di un sottile tubicino dotato di una piccola telecamera) per assicurarsi che l’intestino sia guarito.


Il materiale riprodotto in questa pagina, a puro scopo educativo/divulgativo è gentilmente concesso in licenza dalla MSD, consociata italiana di Merck & Co. Maggiori informazioni sul nostro impegno per Il sapere medico nel mondo. © 2020 Merck Sharp & Dohme Corp., una consociata di Merck & Co., Inc., Kenilworth, NJ, USA www.msdmanuals.com. All the informations in this page are only for educational purpose and it’s kindly offered under license agreement by Merck & Co. © 2020 Merck Sharp & Dohme Corp., Merck & Co., Inc., Kenilworth, NJ, USA www.msdmanuals.com. Learn more about our commitment to Global Medical Knowledge.